X voi……

Citazione

X voi…

-Dopo un lungo e duro giorno di lavoro, mia mamma mise un piatto con salsicce e pane tostato, molto bruciato, davanti al mio papà. 
-Ricordo che stavo aspettando che lo notasse… Nonostante mio padre lo avesse notato, prese un pane tostato, sorrise a mia madre e mi chiese come era andata a scuola.
-Non ricordo cosa gli risposi, però mi ricordo il vederlo spalmare burro e marmellata sul pane tostato e mangiarlo tutto.
-Quando mi alzai da tavola, quella sera, ricordo aver sentito mia madre chiedere scusa a mio padre per il pane tostato molto bruciato. Mai dimenticherò quello che gli disse:

“Cara non preoccuparti, a volte mi piace il pane tostato un po’ bruciato.”
-Più tardi, quella sera, andai a dare il bacio della buona notte a mio padre e gli chiesi se veramente gli piaceva il pane tostato bruciato.
– Egli mi abbracciò e mi fece questa riflessione:

“la tua mamma ha avuto un giorno molto duro nel lavoro, è molto stanca, ed inoltre un pane tostato un po’ bruciato non fa male a nessuno”.
-La vita è piena di cose imperfette. Imparare ad accettare i difetti e decidere di apprezzare ognuna delle differenze degli altri, è una delle cose più importanti per creare una relazione sana e duratura.
-La comprensione e la tolleranza sono la base di ogni buona relazione.
-Sii più gentile di quanto ritieni necessario esserlo perchè tutte le persone, in questo momento, stanno lottando a qualche tipo di battaglia.
-Tutti abbiamo problemi e tutti stiamo imparando a vivere, ed è molto probabile che non ci basti una vita per imparare il necessario.

“Il viaggio verso la felicità non è diritto. Esistono curve chiamate EQUIVOCI, esistono semafori chiamati AMICI, luci di posizione chiamate FAMIGLIA, e tutto si raggiunge se hai: Una ruota di scorta chiamata DECISIONE, un potente motore chiamato COMPRENSIONE, una buona assicurazione chiamata FEDE, abbondante combustible chiamato PAZIENZA, e soprattutto un autista esperto chiamato AMORE!!!”
Lin Yutang

tratto da “Letters to Juliet”

Video

..ci sono parole “e” e “se” che da sole non hanno nulla di minaccioso, ma se le metti insieme una vicina all’altra hanno il potere di tormentarti per tutta la vita: “e se… e se… e se…”. Non so come sia finita la tua storia, ma se quello che hai provato a quel tempo era vero amore, beh non è mai troppo tardi.
Se era vero allora perché non dovrebbe essere vero adesso. Ti serve solo il coraggio di seguire il tuo cuore. Non so cosa si provi con un amore come quello di Giulietta, un amore per cui lasciare le persone care, per cui attraversare gli oceani, ma mi piacerebbe credere che, se mai io dovessi provarlo, avrei il coraggio di tenerlo stretto. Claire se non l’hai fatto prima, spero che un giorno tu lo faccia!..

Be My Italian Valentine!

Myth of the Italian Lover

Immagine

Italian lovers are famous throughout history: Paolo and Francesca, the ill-fated pair described in Dante’s La Divina CommediaRomeo e Giulietta (Romeo and Juliet), the two young lovers from Verona immortalized by Shakespeare; and Renzo and Lucia in I Promessi Sposi, written by Alessandro Manzoni from 1825-27, who succeeded in marrying each other only after overcoming many difficulties and obstacles.

Immagine

In classical history, the Roman holiday Lupercalia was a pagan spring celebration. Priests called luperci participated in ritual sacrifices and fertility rites during the wild, chaotic festivities.

So with all this history of love and romance, spring lust and eros, debauchery and revelry, it would only seem natural that Italy, the purported land of romance, would celebrate Valentine’s Day with great passion and joy.

Myth and Reality

It may be disappointing to learn, then, that although Italy may be the country of love and lovers, the holiday is experienced as somewhat foreign, imported from the U.S. just like Halloween and Mother’s Day. In Italy il giorno della festa degli innamorati is exclusively a celebration for couples or lovers. Children, family members, and friends do not exchange presents. In recent years some commercialism of the American type has crept in, but there is little of the blatant guilt-inducing displays of Godiva chocolates,sexy lingerie, Valentine’s cards, or other smancerie (over-wrought, cloying sentiments).

Immagine

However, for those who are in love Valentine’s Day in Italy is an important one to show their beloved how much they care. In the evening couples usually go to dinner at apizzeria or ristorante. Depending on the age of the pair, gifts could include red roses or perfume, diamonds, or the famous Baci Perugina. These small, chocolate-covered hazelnuts contain a small slip of paper with a romantic poetic quote in four languages.

Immagine

It is strange to think that Saint Valentine, who was renowned for his chastity, became the patron saint of lovers. The historical antecedent comes from two sources. During classical Roman times, Emperor Claudius II decreed marriage forbidden for soldiers. A priest named Valentine ignored this decree and encouraged young people to be united in holy matrimony. For this, he was sentenced to prison and executed on February 14th.

Immagine

In 1465, Pope Paul II authorized the distribution of marriage gifts to poor women. The first ceremony was set for February 14th, and Saint Valentine, whose sainthood was celebrated on this day, became known as the protector of lovers.

The Italian language is rich in expressions and idioms, and frasi d’amore on Valentine’s Day are especially endearing. In English, the expression “I love you” is ubiquitous, while in Italian “Ti amo” is used only between lovers, never with friends, family, or inanimate objects. Instead, the expressions “Vuoi bene” or “Ti voglio bene” are preferred. When in doubt, refer to an Italian language relationship primer. For the truly romantic, learn how to say ‘I Love You’ in Italian.

Immagine